Programma permanente ed in continua evoluzione per informarsi e/o saperne di pił.

REAZIONI ANAFILATTICHE ASSOCIATE ALL’USO DI DESTRANO
Tuccori M, Montagnani S, Blandizzi C, Del Tacca M - Laboratorio di Farmacovigilanza, Centro Interdipartimentale di Farmacologia Clinica e Terapia Sperimentale, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Pisa

I destrani sono polimeri del glucosio di peso molecolare variabile, usati da più di 50 anni come succedanei del plasma nel trattamento dell’ipovolemia. Queste molecole sono ricche di gruppi ossidrilici in grado di legare facilmente altri composti e per questo sono state proposte come veicolo per farmaci, proteine, enzimi e agenti di contrasto. I destrani sono stati impiegati anche nella preparazione di vaccini, ad esempio per il Bacillo di Calmette-Guerin (BCG). Da un punto di vista farmacocinetico i destrani presentano scarso assorbimento per via orale e per questo trovano impiego principalmente in preparazioni per via parenterale. Essi sono in grado di influenzare in maniera dipendente dal loro peso molecolare i parametri farmacocinetici e farmacodinamici delle sostanze ad essi legate. Questa caratteristica può essere sfruttata per migliorare i profili di efficacia e tollerabilità di agenti terapeutici e diagnostici. [1]
I destrani sono in grado di indurre reazioni anafilattiche gravi in pazienti con titolo elevato di anticorpi anti-destrano. [2] Queste reazioni sono il risultato della formazione di immuno-complessi circolanti costituiti da destrano e anticorpi preformati anti-destrano di tipo IgG. Tramite attivazione del complemento, questi immunocomplessi sono in grado di liberare anafilotossine che stimolano l’azione di mastociti e basofili. Gli anticorpi anti-destrano possono essere trasferiti dalla madre al feto attraverso la placenta. In adolescenti e adulti lo sviluppo di questi anticorpi è determinato da precedenti immunizzazioni con destrano o da sensibilizzazioni ai polisaccaridi espressi sulla membrana esterna di varie specie batteriche (streptococchi, pneumococchi, lactobacilli). Analisi statistiche rivelano che circa il 70% dei soggetti adulti sani presenta concentrazioni ridotte di anticorpi IgG/IgM anti-destrano, dovute a meccanismi di sensibilizzazione legati al contatto con questi batteri. [3]
Un paziente di 54 anni ha manifestato prurito generalizzato, dispnea e shock emodinamico improvviso con arresto cardiaco e respiratorio durante infusione di destrano 8 ore dopo un intervento chirurgico per la resezione di una cisti idatidea epatica (effettuata con integrità macroscopica della parete della cisti). Nonostante l’applicazione di terapie di rianimazione intensiva, il paziente è deceduto 5 giorni dopo lo sviluppo della reazione avversa per l’insorgenza di sepsi e complicanze renali. Analisi ematochimiche hanno rivelato la presenza di anticorpi anti-destrano nel sangue del paziente e un coinvolgimento del sistema del complemento. [4]
Reazioni anafilattiche gravi sono state osservate in neonati sottoposti alla prima somministrazione di vaccino BCG contenente destrano. In alcuni di questi casi è stata diagnosticata ipersensibilità a destrano, suggerita da livelli elevati di anticorpi anti-destrano (IgG/IgM) nel siero materno e nel sangue estratto dal cordone ombelicale, mentre più bassi sono risultati i livelli di questi anticorpi nel siero del bambino. [5-7] Gli stessi anticorpi sono stati rilevati in quantità elevate anche nel sangue di un adolescente 4 settimane dopo una reazione allergica acuta generalizzata insorta in seguito a somministrazione di vaccino BCG. [8]
Valutare l’incidenza di reazioni anafilattiche mediate da destrano sembra difficile. Un’analisi del database della Drug Safey Unit of the Dutch Inspectorate of Health Care ha valutato le segnalazioni di reazione di anafilassi ricevute tra il 1974 e il 1994. Su 936 possibili risposte anafilattiche registrate, 20 (2,1%) erano associate all’uso di destrano. [9] Uno studio osservazionale multicentrico, condotto in Ungheria, Spagna, Svezia e India, ha valutato il rischio di anafilassi associato al trattamento con diversi farmaci somministrati in ambiente ospedaliero in un campione di 184 pazienti con 1003 controlli. In questo studio l’incidenza stimata di anafilassi, associata a trattamento con destrano, è stata di 36 casi su 10000 pazienti esposti (95%CI: 11-123). [10]
La titolazione degli anticorpi anti-destrano, prima della somministrazione di preparazioni contenenti destrano, sembra in grado di identificare soggetti a rischio per lo sviluppo di reazioni anafilattiche. Inoltre la somministrazione dell’aptene monovalente del destrano prima dell’infusione è in grado di ridurre notevolmente il rischio di sviluppo di reazioni allergiche mediate da anticorpi anti-destrano. [11]
In conclusione, reazioni anafilattiche sono state osservate con una certa frequenza in pazienti sottoposti a terapia con destrano, impiegato sia come farmaco nell’ipovolemia sia come veicolo/eccipiente in alcune preparazioni parenterali. La frequenza di queste reazioni avverse sembra correlata a reazioni di sensibilizzazione dovute all’esposizione dei pazienti a molecole con caratteristiche chimiche simili al destrano che fanno parte delle membrane di alcune specie batteriche. Per questi motivi è raccomandabile una certa cautela quando si ricorre a somministrazione parenterale di prodotti medicinali contenenti destrano.

Bibliografia

  1. Mehvar R. Dextrans for targeted and sustained delivery of therapeutic and imaging agents. J Control Release 69, 1-25, 2000
  2. Ring J. Anaphylactoid reactions to intravenous solutions used for volume substitution. Clin Rev Allergy 9, 397-414, 1991
  3. Ponvert C, Scheinmann P. Vaccine allergy and pseudo-allergy. Eur J Dermatol 13, 10-5, 2003
  4. Hernández D, de Rojas F, Martínez Escribano C, Arriaga F, Cuellar J, Molins J, Barber L. Fatal dextran-induced allegic anaphylaxis. Allergy 57, 862, 2002
  5. Ponnighaus JM, Fine PEM, Moreno C. Hypersensitivity to dextran in BCG vaccine. Lancet 337, 1039, 1991
  6. Rudin C, Amacher A, Berglund A. Anaphylactoid reaction associated with BCG vaccination. Lancet 337, 377, 1991
  7. Rudin C, Günthard J, Halter C, Staehelin J, Berglund A. Anaphylactoid reaction to BCG vaccine conteining high molecular weight dextran. Eur J Pediatr 154, 941-2, 1995
  8. Fauquert JL, Tridon A, Labbé A, Perrier C. Réaction anaphylactoïde post-BCG: le rôle du dextran? Rev Fr Allergol Immunol Clin 41, 412-4, 2001
  9. van der Klauw MM, Wilson JH, Stricker BH. Drug-asociated anaphylaxis: 20 years of reporting in The Nederlands (1974-1994) and a review of the litterature. Clin Exp Allergy 26, 1355-63, 1996
  10. The international collaborative study of severe anaphylaxis. Risk of anaphylaxis in a hospital population in relation to the use of various drugs: an international study. Pharmacoepidemiol Drug Saf 12, 195-202, 2003
  11. Hedin H, Ljungström KG. Prevention of dextran anaphylaxis. Ten years experience with apten dextran. Int Arch Allergy Appl Immunol 113, 358-359, 1997

Torna all'elenco dei corsi disponibili