Vigilanza sui prodotti naturali
Efficacia e sicurezza dei prodotti naturali
a cura dell’Ambulatorio di Medicina Naturale dell’A.O.U. ”Policlinico G. Martino” – Messina
Interazioni tra erbe e farmaci

Schisandra chinensis.

(a cura di Alessandro Oteri, Dipartimento Clinico e Sperimentale di Medicina e Farmacologia, Università degli Studi di Messina).

La schizandra (Schizandra chinensis) è una liana originaria della Cina nord orientale e della Corea dotata di effetti epatoprotettivi, antiossidanti, nootropi, antinfiammatori e antitumorali attribuibili ai lignani in essa contenuti (schizandrina A e C, schizandrolo A e B, Gomisina A e C) (1). In Cina, gli estratti della pianta vengono da sempre utilizzati per il trattamento di diversi disturbi, quali tosse, dissenteria, influenza e fratture ossee.
Vari studi sperimentali hanno recentemente evidenziato la capacità della schizandra di interagire con l’isoforma CYP3A del citocromo P450 e con la glicoproteina P (2-5). In particolare, schizandrina B e gomisina A agiscono da inibitori della glicoproteina P (2-4) mentre la gomisina C inibisce in maniera irreversibile il CYP3A (5). Tale effetto ha trovato conferma in uno studio clinico, condotto su volontari sani, nei quali l’assunzione concomitante di schizandra e tacrolimus (6) è coincisa con un notevole aumento dei livelli plasmatici del farmaco (6). Sulla base di tali dati, l’uso di schizandra dovrebbe essere evitato in pazienti trattati con farmaci trasportati dalla glicoproteina P o metabolizzati dal CYP3A4.

Bibliografia

  1. Capasso F, Grandolini G, Izzo A.A. Fitoterapia. Impiego razionale delle droghe vegetali. Ed. Springer (pp. 612-13).
  2. Pan Q, et al. Schisandrin B. A novel inhibitor of P-glycoprotein. Biochem Biophys Res Commun 2005; 335: 406–11.
  3. Sun M, et al. Schisandrin B. A dual inhibitor of P-glycoprotein and multidrug resistance-associated protein 1. Cancer Lett 2007; 246: 300–7.
  4. Wan CK, et al. Gomisin A alters substrate interaction and reverses P-glycoprotein-mediated multidrug resistance in HepG2-DR cells. Biochem Pharmacol 2006; 72: 824–37.
  5. Iwata H, et al. Identification and characterization of potent CYP3A4 inhibitors in Schisandra fruit extract. Drug Metab Dispos 2004; 32: 1351–8.
  6. Xin HW, et al. Effects of Schisandra sphenanthera extract on the pharmacokinetics of tacrolimus in healthy volunteers. Br J Clin Pharmacol. 2007; 64: 469-75.

Torna all'elenco delle interazioni tra erbe e farmaciInterazioni tra erbe e farmaci
[ Fitovigilanza | Questionario | Corsi | Link | News | Interazioni | Prima segnalazione | Articoli | Congressi | Libri | farmacovigilanza.org ]