Vigilanza sui prodotti naturali
Efficacia e sicurezza dei prodotti naturali
a cura dell’Ambulatorio di Medicina Naturale dell’A.O.U. ”Policlinico G. Martino” – Messina
Interazioni tra erbe e farmaci

Ippocastano. Interazioni farmacologiche

(a cura di Alessandro Oteri, Dipartimento Clinico e Sperimentale di Medicina e Farmacologia, Università degli Studi di Messina)

L’ippocastano (Aesculus hippocastanum) è una pianta originaria dell’Asia minore utilizzata per il trattamento dell’insufficienza venosa cronica il cui effetto farmacologico è stato attribuito alle saponine escina ed esculina (1,2).
Sebbene le interazioni farmacologiche dell’ippocastano non siano state ancora ben documentate, dalla pianta sono stati estratti dei composti cumarinici che potrebbero potenzialmente interagire con anticoagulanti, antiaggreganti piastrinici o agenti trombolitici (3). Per tale ragione, l’uso dell’ippocastano dovrebbe essere effettuato con cautela nei pazienti trattati con tali farmaci o con erbe medicinali dotate di effetti antiaggreganti o anticoagulanti quali Salvia miltiorrizha, Angelica sinensis, partenio, aglio, ginger, ginkgo e ginseng.
L’escina sembra possedere una lieve attività diuretica, con un effetto dose-dipendente che potrebbe addizionarsi a quello dei diuretici tradizionali (4). Infine, nell’animale da esperimento l’ippocastano ha evidenziato un’attività ipoglicemizzante che potrebbe risultare additiva in pazienti trattati con farmaci antidiabetici (5). Tuttavia, tali interazioni non sono state finora osservate negli esseri umani.

Bibliografia

  1. Pittler MH, Ernst E. Horse-chestnut seed extract for chronic venous insufficiency. A criteria-based systematic review. Arch Dermatol 1998; 134: 1356-60.
  2. Capasso F, Grandolini G, Izzo A.A. Fitoterapia. Impiego razionale delle droghe vegetali. Ed. Springer (pp. 402-406).
  3. Heck AM, et al. Potential interactions between alternative therapies and warfarin. Am J Health-Syst Pharm 2000; 57: 1221-30.
  4. Rothkopf M, et al. Animal experiments on the question of the renal toleration of the horse chestnut saponin aescin. Arneimittelforschung 1977; 27: 598-605.
  5. Yoshikawa M, et al. Bioactive saponins and glycosides. III. Horse chestnut. (1): The structures, inhibitory effects on ethanol absorption, and hypoglycemic activity of escins Ia, Ib, IIa, IIb, and IIIa from the seeds of Aesculus hippocastanum L. Chem Pharm Bull (Tokyo) 1996; 44: 1454—64.

Torna all'elenco delle interazioni tra erbe e farmaciInterazioni tra erbe e farmaci
[ Fitovigilanza | Questionario | Corsi | Link | News | Interazioni | Prima segnalazione | Articoli | Congressi | Libri | farmacovigilanza.org ]